Tutto quello che c’è da sapere sulla Responsabilità civile auto, aspetti normativi e rivalse

La legge 990 del 24/12/1969 introduce nel nostro ordinamento l’obbligo della copertura assicurativa per la responsabilità civile auto, per tutti i veicoli a motore e senza guida di rotaie; con questa importante legge viene finalmente regolamentato l’articolo 2054 del codice civile.

Legge 24 dicembre 1969, n. 990
Assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.
CAPO I – Dell’obbligo dell’assicurazione Art. 1

“ I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filo veicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate se non siano coperti, secondo le disposizioni della presente legge, dall’assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi prevista dall’articolo 2054 del codice civile.”

Il nuovo Codice delle Assicurazioni entrato in vigore il 01/01/2006 introduce con l’articolo 144 l’obbligo da parte della Compagnia di Assicurazione dell’innopponibilità all’azione diretta da parte del Terzo Danneggiato, con l’eccezione del potersi pero’ rivalere delle somme risarcite sull’assicurato.

Il conducente e/o il proprietario sono chiamati a rispondere in solido del danno e la Compagnia di Assicurazione può’ rivalersi su di loro nella misura in cui la stessa avrebbe contrattualmente diritto di ridurre o rifiutare la propria prestazione risarcitoria.

Dichiarazioni Inesatte o Reticenti , articoli 1892 – 1893 – 1894 del Codice Civile e Aggravamenti del Rischio , articolo 1898 del Codice Civile comportano la possibilità da parte della Compagnia di Assicurazione di ridurre in proporzione o azzerare il risarcimento del danno per come l’Assicuratore non avrebbero assunto il rischio se fosse stato a conoscenza degli aggravamenti, introducendo nel campo della responsabilità civile della circolazione stradale la rivalsa sul conducente e/o sul proprietario.

Tra le più’ significative esclusioni dei contratti assicurativi RC Auto ricordiamo:

  • guida con sostanze stupefacenti
  • guida in stato di ebrezza
  • danni subiti dai terzi trasportati per trasporto non conforme
  • mezzo non revisionato
  • conducente non abilitato

Consigliamo un attenta verifica dei contrattuali assicurativi RC Auto e delle estensioni alla “rinuncia della rivalsa” che l’Assicuratore può’ consentire dell’Assicurato per ovviare alle carenze di cui sopra , soprattutto quando il proprio mezzo viene messo a disposizione e utilizzato da terzi ( dipendenti e collaboratori), evitando esposizioni economiche, anche gravi, che posso essere imputate al proprietario o al conducente.

Contattateci senza impegno per ogni chiarimento