In ambito civile l’assicuratore con la sottoscrizione di un contratto aleatorio (in cui la realizzazione del vantaggio auspicato dalla parti dipende non dalla volontà dei soggetti ma da eventi imprevedibili che essi stessi non possono controllare) si inserisce in questo contesto a tutela dell’interesse dell’assicurato , purché il danno da questi causato sia accidentale, ciò a presupposto dell’operatività della copertura assicurativa e  per i soli fatti colposi.